giovedì 20 dicembre 2012

c'è pannacotta e pannacotta

questa che vi propongo è un poco diversa, è salata.
L'idea nasce dal fatto che, sapendo che lo amo moltissimo,  mi hanno regalato un bel pezzo di Blue Stilton, un ottimo formaggio erborinato inglese,  e dall'idea di farne un antipasto decisamente diverso, molto strano ma saporitissimo.  Certo, dovete amare i formaggi, e in particolare quelli erborinati.

Questo:



Pannacotta allo Stilton e gelée di Passito


per 3 o 4 bicchieri

250 gr panna liquida fresca
100 gr latte
60  gr Stilton
5 gr colla di pesce
sale, pepe



per la gelée:

300 gr  Passito di Pantelleria a temperatura ambiente
4 gr colla di pesce




tagliare a pezzetti lo Stilton, ammollare la colla di pesce in acqua fredda.
Scaldare insieme il latte e la panna  portandoli ad alta temperatura ma senza farli bollire.
Unire la gelatina ben strizzata, mescolare per farla sciogliere bene poi aggiungere anche i pezzetti di formaggio e mescolare di nuovo fino a che si è tutto completamente sciolto.
Filtrare dai pezzi verdi più grossi e colare nei bicchieri. Lasciar raffreddare quindi coprire con della pellicola e far rapprendere in frigorifero.
Nel frattempo preparare la gelée di Passito.
Ammollare la gelatina in acqua fredda.  Dalla dose di vino prenderne due o tre cucchiai, scaldarli in un piccolo pentolino e, una volta ammollata, sciogliervi dentro la gelatina bel strizzata.
Versare, mescolando velocemente la gelatina così  preparata, dentro il resto del vino. Lasciar raffreddare dando una mescolata ogni tanto.
Una volta rassodata la crema nei bicchieri versarvi sopra un dito di gelatina di Passito, ormai fredda.
Rimettere in frigo fino al momento di servire.

E' insolito, ma a noi è piaciuto molto. Credo che, non trovando lo Stilton, si possa fare anche con del Gorgonzola piccante, o con il Roquefort,  o il Bleu d'Auvergne, o altro formaggio erborinato...anche se la  pasta dello  Stilton ha un sapore leggermente diverso rispetto agli altri.

E' una idea carina anche per dei buffet, i bicchierini sono anche molto belli da vedere..

Ora, con le feste in arrivo, potrebbe essere anche questa una idea un po' diversa da proporrenel qual caso ne farei dose minore nei bicchieri, vista la presenza sicura di molti altri antipasti....
 
qualche nota  informativa su questo formaggio:

 Lo Stilton è un formaggio inglese erborinato prodotto in due varietà: la più conosciuta è la variante blu (si chiama infatti blu Stilton) e la meno conosciuta è versione bianca.  Per chiamarsi tale deve essere prodotto solamente in una delle seguenti regioni Derbyshire, Nottingam e Leicestershire e seguire un rigoroso codice di produzione. Se rispecchia questi rigorosissimi requisiti allora è lo Stilton originale con relativo marchio dop.

Le origini dello Stilton sono da ricondursi ad un certo Cooper Thornhill il quale scoprì il famoso blu Stilton e lo uni al formaggio. Era il 1730. Ancora oggi per essere chiamato Blu Stilton il formaggio deve rispecchiare le seguenti caratteristiche:

Essere prodotto solamente in una delle tre contee sopra citate e con latte pastorizzati
Essere fatto in contenitori esclusivamente di forma cilindrica e con bordi alti 
Si deve formare la tipica crosticina chiamata anche mantello 
Essere pressato 
Le caratteristiche venature blu devono irradiarsi dal centro 
Avere il tipico sapore Stilton 



Lo stilton può essere consumato in vari modi: con le verdure, nelle creme di legumi, nelle zuppe oppure spalmato su cracker, biscotti e pane. La versione blu dello Stilton è ottenuta introducendo al latte pastorizzato alcuni particolari batteri e la penicillina roqueforti Nella versione bianca invece questi batteri non vengono aggiunti.


Interessante no?

 

11 commenti:

  1. Giuliana, ma grazie ! Sabato sera ho amici a cena e cercavo un antipasto/aperitivo da proporre prima di un menù a base di formaggio. Mi hai salvato ! Mi sa che dovrò usare il gorgonzola :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta di capitare a fagiolo!! Prendi un gorgonzola cremoso allora, se parti con questo, parti con un gorgonzola dolce allora, non piccante come ho detto nel topic..

      fammi sapere!

      Elimina
  2. dimenticavo, falli meno pieni di questi, perchè saziano molto..

    RispondiElimina
  3. moolto interessante. A me i formaggi piacciono (altrimenti qui in Svizzera potrei fare la fame!) e l'idea della panna cotta di formaggio con la gelée di passito mi attrae, grazie!

    RispondiElimina
  4. Grazie Giuli, farò tesoro anche di queste tue precisazioni !

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono!!! Andrò anch'io di gorgonzola dolce! Grazie Giuly....un bacio!

    RispondiElimina
  6. adoro il formaggio e questa tua raffinata proposta mi piace davvero molto ! Ti auguro delle feste serene con la tua famiglia e che il 2013 ti posto solo cose belle da condividere con chi ami, ti abbraccio cara Giuliana....

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea, come sempre del resto ^_^
    Passo anche per fare i miei più cari auguri di un felice Natale cara e un buon 2013! Che sia carico di dolcezze

    RispondiElimina
  8. dopo la cheesecake salata figurati se mi stupisci con la panna cotta.... beh, forse un po!
    buon natale giuliana, che sia sereno e gioioso per te e i tuoi cari.

    un abbraccio
    roberta

    RispondiElimina
  9. Ciao Giuli, ho fatto ! Ed ho fatto un figurone ! Ho seguito i tuoi suggerimenti e ho preso un gorgonzola cremoso e dolce. Grazie !

    RispondiElimina
  10. adoro lo stilton.... grazie per la bellissima idea!

    RispondiElimina