giovedì 25 giugno 2020

Torta morbida di albicocche e crumble alle mandorle

Aggiorno il blog con un altro dolce, perchè davvero vale la pena condividerlo. Una bella torta morbida morbida, arricchita dalle albicocche e dal crumble croccante.
L'altro giorno una amica mi ha inviato il link del blog di un simpaticissimo ragazzo, Davide Zambelli autore della torta in questione. Vista, controllati la dispensa e il frigorifero e via, mi metto all'opera. Sapete quando ormai siete decise a fare qualcosa e nulla e nessuno possono farvi tornare indietro? Ecco. Durante la ricognizione in frigo mi accorgo che mi manca lo yogurt previsto ma dispongo di un vasetto di crème fraîche ok, metterò quella. Leggo però che la ricetta prevede olio di semi e io non amo le torte con l'olio, posso sopportare quello di riso, insapore, ma solo in rarissimi casi. E niente, la voglio fare a tutti i costi e opto per il burro fuso, magari riduco un po' la quantità mi dico.
Avevo delle bellissime albicocche dalla buccia rosso cupo, una varietà che  ho scoperto da poco e che trovo buonissima oltre che bella da vedere, quale migliore modo di valorizzarle? Metto la ricetta con le mie modifiche, se volete potete vedere l'originale cliccando sul link di Davide Zambelli.


Torta morbida di albicocche e crumble di mandorle

200 g di farina
100 g di fecola di patate
90 g di burro fuso
200 g di zucchero
3 uova
160 g di crème fraîche (o yogurt bianco)
1 bustina di lievito
1 cucchiaio di liquore Amaretto
la scorza grattugiata di mezzo limone
1 pizzico di sale
3 o 4 cucchiai di marmellata di albicocche
una ventina circa di  albicocche fresche

per il crumble:
80 g di farina
50 g di zucchero
50 g di mandorle pelate
50 g di burro
1 pizzico di sale


Tritate grossolanamente le mandorle. Fondete il burro per l'impasto, tenetelo da parte  e lasciatelo raffreddare.   In una ciotola, per il crumble,  mettete farina,  zucchero,  il burro freddo di frigo,  il pizzico di sale e impastate fino ad ottenere un briciolame irregolare, unite le mandorle tritate, mescolate ancora un momento e tenete da parte.
Con le fruste elettriche montate le uova insieme allo zucchero fino a farle diventare chiare e spumose, unite il burro fuso ormai freddo, la crème  fraîche, la scorza di limone grattugiata e il liquore, continuate a montare con le fruste per un paio di minuti, poi aggiungete la farina e per ultimo il lievito.
Lavate e asciugate le albicocche, prendetene 4  denocciolatele e  tagliatele a pezzetti non troppo piccoli, quindi unitele all'impasto.  Dividete a metà quelle che restano ed eliminate i noccioli.
Prendete  una teglia apribile. Davide parla di 26 cm.  ma io  ci ho visto meglio quello da 24,  imburratela,  mettete un poco di carta forno sul fondo, imburrate anche quello poi infarinate fondo e bordi e versateci l'impasto, date qualche leggero colpetto affinchè si assesti e poi mettete qua e là la marmellata a cucchiaiate.
Disponete sulla superficie le albicocche con la parte tagliata verso l'alto.

ora distribuite uniformemente il crumble sulle albicocche



e mettete in forno statico  già caldo a 180° sul ripiano di mezzo.
Fate cuocere per oltre un'ora.  Col mio forno ci è voluta quasi un'ora e venti.
Fate sempre comunque la prova stecchino.
Quando è pronta toglietela dal forno e lasciatela raffreddare bene prima di sformarla.
Servitela appena appena spolverata di zucchero a velo.


Grazie Davide per  questa ottima torta!!