mercoledì 6 giugno 2012

Minimalismo

è un periodo parecchio incasinato, non mi bastano le ore....anche col cibo ormai sono alla cucina di sussistenza.
Ci sono momenti così convulsi che arrivo alla sera stremata, e non mi riesce assolutamente di pensare a cucinare  qualcosa che non sia  una cosa di veloce fattura e  che non mi faccia mettere a soqquadro la cucina.
Però a volte basta poco per trasformare un piatto  abbastanza banale ormai, come il carpaccio, in qualcosa di gustoso e diverso....come questo, messo nei piatti l'altra sera.
Io che amo poco il carpaccio classico,  (rucola e grana) l'ho divorato con molto piacere...
Lo rifarò sicuramente, ora che il caldo comincia ad affacciarsi davvero.
E' molto semplice, come piace a me.





Carpaccio rosso


300 gr carne di manzo  affettata sottile per carpaccio
2 vaschette lamponi freschi
3 o 4 rametti di basilico
qualche rametto di dragoncello fresco
olio e.v. di ottima qualità
erba cipollina per guarnire
sale, pepe bianco.


Nel mortaio pestare il dragoncello e il  basilico  grossolanamente, mescolarlo ad abbondante olio e lasciarlo riposare almeno una mezz'ora.

Pulire e sciacquare una vaschetta di lamponi velocemente, quindi frullarli con un pizzico di sale, fino ad ottenere un coulis abbastanza  denso.
Passarlo poi al setaccio per eliminare i semini, raccogliendolo in un contenitore che possa consentire l'uso di un minipimer.
Preparare la carne nel piatto da portata, salare e pepare.

Filtrare l'olio dal basilico pestato, conservando un poco di quest'ultimo per colorare il piatto finale.
Montare col minipimer il coulis di lamponi aggiungendo metà dell'olio aromatizzato, come fosse una maionese..
aggiungerlo  a cucchiaiate sul carpaccio, finire di condire con l'altro olio rimasto, aggiungere i lamponi avanzati, guarnire con qualche  filo di erba cipollina, un poco del pesto di basilico e dragoncello qua e là  e il gioco è fatto......
strano,  ma buono buono.  L'acidità del lampone si sposa perfettamente con il profumo delle erbe e la sapidità della carne..


il piatto versione minimal..



5 commenti:

  1. Un bel piatto, semplice ma pieno di sapori!

    RispondiElimina
  2. mamma quanto mi è piaciuto!!!

    RispondiElimina
  3. Un minimalismo per niente banale, con quel tocco che sempre ti contraddistingue.

    RispondiElimina
  4. Giuliana, riesci sempre a rendere un piatto speciale. Anche un semplice carpaccio!
    Il connubio con i lamponi mi stuzziaca molto! Un bacio

    RispondiElimina
  5. bellissima ricetta,la proverò sicuramente a farla =)

    anche io da poco ho aperto una rubrica di food nel blog di moda di mia sorella.

    se ti va di passare dal nostro blog Style and Trouble
    mi farebbe molto piacere.
    ele

    RispondiElimina