sabato 16 marzo 2013

cara Serena

 te ne sei andata da poco,  e sono sicura che non immagineresti quanto sento la tua mancanza, o forse sì..
Sì, lo so che ci vedevamo ogni tanto, quando gli impegni reciproci ce lo permettevano, lo so che tante volte abbiamo dato la precedenza ad altre cose.. però a me bastava sapere che c'eri, che ogni tanto comparivi come per magia con una e-mail, con un messaggino  affettuoso sul cell,o nei messaggi privati su Coqui o su Facebook.
Ti leggevo sul blog, e secondo quello che scrivevi sapevo come stavi, come sentivi.... chiamavo certe volte, per farti sorridere un poco, perchè  non è bello essere tristi e non avere qualcuno  con cui condividere i momenti di sconforto o di tristezza,  era forse il mio modo per dirti che c'ero, nonostante tutto....
Ora non ci sei più, e la mia vita e quella di molte altre amiche, è un po' meno ricca.
non avremo più il piacere di incontrarci, di raccontarci, di ridere o di interrogarci sul mondo, di ascoltarci. 
Per coltivare un rapporto ci vuole costanza e dedizione, ci vuole tempo. Spazi nuovi per rafforzare la nostra amicizia noi non ne avremo più. 
Tutto quello che è accaduto mi sembra una grande ingiustizia. No Sere, non è giusto andarsene così all'improvviso, lasciandoci tutti in questo limbo colmo di dispiacere.
Eri così contenta in questo ultimo periodo!   
Sei sempre stata allegra e solare, riempivi di energia  e di luce ogni stanza in cui entravi, e  ho invidiato molto la tua grande capacità di ironie di autoironia, anche su cose che forse ti ferivano,  mi piaceva come  sapevi vedere sempre il lato buono della vita, nonostante con te non fosse stata molto amica.
Ho sempre ammirato la tua forza, la tua voglia di combattere, la tua generosità nel farti carico dei problemi degli altrigettandoti a corpo morto per aiutare il prossimo.
Anche in questa estrema ultima volta, ci regali un esempio limpidissimo  di altruismo e generosità, donando tanto di te, per permettere a 21 persone di sperare, di tornare a vivere. 
Per questo ringrazio anche Lucio e Jacopo, perchè non deve essere stato facile decidere...
 
 Come me, tante persone ti hanno stimato, ti hanno voluto bene, e non smetteranno, non smetteremo di volertene.
Vedi che profondo solco hai lasciato? Mi piacerebbe tanto che tu potessi vedere, sentire, raccogliere l'affetto che hai seminato con la tua presenza, la tua amicizia. Vorrei, vorrei...
ma non è più possibile, non è più possibile.... 

Mi è capitato di soffermarmi a pensare, in certi momenti ad analizzare che cosa è veramente importante per me, i valori in cui credo, alle cose della vita e certamente l'amicizia è al pari dell'amore, degli affetti.  
Pensa  quale immenso deserto può essere un'esistenza vissuta senza amici.....so per certo  che condividevi questi pensieri, anche per te i sentimenti e l'amicizia venivano prima di ogni cosa...
e allora,  in tuo onore,  eccoci tutte qui, in questo giorno, a renderti omaggio.....forse non lo sai, ma  la Suafra, la nostra Fra,   la temeraria Fra ha avuto la bellissima idea di metterci tutte in cucina insieme a te. Una ricetta insieme a Maffo dice....mica semplice scegliere sai? Talmente golose e buone......

Così, ognuna ha scelto una ricetta dal tuo blog e l'ha riprodotta fedelmente. Credo che ne saresti contenta...
Indovina,  alla fine,  cosa posso aver scelto io........Indovinato?? Credo di sì...


 
 Bavarese in crosta - yoghurt e frutti di bosco



riporto la ricetta dal tuo blog la polpetta perfettacosì come l'hai scritta tu.

 
 
dose per una torta di diametro 24 cm
per la crosta
2 confezioni di biscotti Togo al cioccolato fondente
100 gr burro fuso

per la bavarese allo yoghurt
250 ml yoghurt bianco intero non zuccherato
400 ml panna liquida fresca
100 gr zucchero a velo (può essere di più o di meno a seconda del gusto personale, a me non piace troppo dolce)
9 gr gelatina in fogli

per la bavarese ai frutti di bosco
350 gr frutti di bosco (anche surgelati)
350 ml panna liquida fresca
150 gr zucchero a velo (anche qui si va a gusto personale)
9 gr gelatina in fogli

per la gelatina di copertura
150 gr frutti di bosco (anche surgelati)
70 gr zucchero a velo
4 gr gelatina in fogli

decorazione in riccioli di cioccolato bianco

Si inizia dalla crosta di base, tritanto finemente i biscotti, mischiandoli con il burro fuso finchè diventa un impasto morbido e omogeneo, poi si stende questo composto sul fondo di un vassoio per dolci all'interno di un anello per torte, poggiato su un foglio di carta forno.
Intorno all'anello nella parte interna si deve mettere una striscia alta almeno quanto l'anello di carta forno o, meglio ancora, di acetato.
Dopo aver compattato per bene il composto di burro e biscotti, lo si mette in frigo ad indurire.
Si preparano le due bavaresi.
Quella ai frutti di bosco si prepara frullando con lo zucchero a velo i frutti, assaggiando e regolando di zucchero a piacere.
In un cucchiaio di panna messa in un pentolino a scaldare si fa sciogliere la gelatina messa ad ammollarsi in acqua fredda e poi strizzata.
Si aggiunge alla panna con la gelatina un poco di purea di frutti di bosco, mescolando per amalgamare, poi se ne aggiunge un altro poco sempre mescolando. Questo serve a far raffreddare gradatamente la gelatina, se si versasse subito nella purea potrebbe rapprendersi subito in grumi collosi.
Una volta freddata con questo sistema si versa nella purea e si mescola per amalgamare.
Si aggiunge a questo punto la panna montata, spatolando dal basso verso l'alto per non far smontare la panna.
Per la bavarese allo yoghurt il procedimento è praticamente uguale, si unisce a poca panna scaldata la gelatina e la si incorpora gradatamente allo yoghurt zuccherato a piacere.
Poi si aggiunge la panna eventualmente aggiungendo ancora zucchero se si vuole.
A questo punto si può montare il dolce.
Si versa sulla crosta di biscotti rassodata uno strato di bavarese ai frutti di bosco e si mette in freezer circa 10 minuti.
Il passaggio in freezer è necessario per far rassodare velocemente visto l'urgenza di lavorare le due bavaresi in tempi più brevi possibili.
Si tira fuori e si mette uno strato di bavarese allo yoghurt.
Ancora in freezer per dieci minuti e poi l'altro strato, freezer per dieci minuti e poi l'ultimo strato di bavarese allo yoghurt.
A questo punto la torta si può mettere in frigo.
Si prepara la gelatina di copertura frullando i frutti di bosco con lo zucchero a velo, poi si fa sciogliere la gelatina in fogli (ammollata in acqua e strizzata) in pochissima acqua calda e si aggiunge poco per volta alla purea di frutti.
Si cola sulla torta in uno strato uniforme e si rimette in frigo per farla finire di rassodare.
Deve stare in frigorifero almeno un paio d'ore.
Poco prima di servirla, si copre con dei riccioli di cioccolato bianco.

Ovviamente, data la mia scarsa manualità,   a me non è venuta optical, e nemmeno altrettanto bella come la tua, ma sono sicura che sarai indulgente con la tua vecchia amica...

Ciao Serena, sei e sarai sempre nel mio cuore.


 
 

7 commenti:

  1. non l'ho conosciuta direttamente e mi dispiace ma le tue parole hanno detto quello che basta per capire tutta la sua umanità e il suo coraggio. anche nella mia famiglia stiamo vivendo lo stesso dramma, e so che non è facile farsene una ragione. un pensiero affettuoso a lei e a chi le ha voluto bene e ora la ricorda

    RispondiElimina
  2. Post meraviglioso e commovente e splendido modo per ricordarla!!!

    RispondiElimina
  3. Ogni tanto entro su Coqui e così sono venuta a conoscenza...mi ha colpito molto la notizia, ma non ho avuto il coraggio di scrivere, è tanto che non lo faccio.
    Un bellissimo modo per ricordarla e tutte voi non potevate fare cosa migliore, siete una grande famiglia su Coqui, veramente.
    Un abbraccio, Giuli.

    RispondiElimina
  4. Somebody necessarily assist to make seriously articles
    I would state. That is the very first time I frequented your website page and thus far?
    I amazed with the research you made to make this actual submit incredible.

    Magnificent activity!

    Feel free to visit my homepage - major league baseball

    RispondiElimina
  5. Hello, yeah this piece of writing is actually nice and I have learned lot
    of things from it on the topic of blogging. thanks.


    my blog post ... wireless heart rate monitor

    RispondiElimina
  6. My brother suggested I would possibly like this blog.
    He was once totally right. This submit truly made my day.

    You can not believe just how so much time I had spent for this info!

    Thanks!

    Feel free to surf to my homepage locate the object

    RispondiElimina
    Risposte
    1. thank you so much ...
      you can put the link to your page please? Otherwise I can not see

      Elimina