martedì 11 settembre 2012

voglia di dolce

adoro la crème caramel, e siccome quando comincio a mangiarla non mi so fermare, cerco di farla raramente...
Credo resterà nella storia della nostro gruppo di amici una serata a Parigi, anni fa, quando io ed Enrico, un amico molto goloso, in un ristorante vicino a l'Opera ce ne siamo fatti fuori una teglia 60x40 in due...vabbè, ero più giovane...
Nel corso del tempo ne ho sperimentate molte versioni, al cioccolato, all'arancia, allo zenzero, ma quella che preferisco è al cioccolato bianco, che di solito rifuggo, ma qui ci sta benissimo. Le regala una cremosità ancora più densa e voluttuosa...




Crème Caramel al cioccolato bianco


800 gr. latte
400 gr cioccolato bianco di buona qualità,
io avevo ancora un poco di Callebaut e ho usato quello
4 uova intere
4 tuorli
50 gr zucchero
1 bacca di vaniglia

per il caramello
120 gr zucchero
3 cucchiai acqua
1 cucchiaino di succo di limone


Preparare il caramello con lo zucchero, l'acqua e il succo di limone, quando è diventato di un bel colore biondo, toglierlo dal fuoco, continuerà comunque a caramellare per via del calore,  ma non farà in tempo a bruciare, versarlo nello stampo prescelto e caramellare bene le pareti e il fondo. Lasciar raffreddare.
Mettere a scaldare il latte  con  la  bacca di vaniglia, unire il cioccolato bianco spezzettato e lo zucchero.
Far fondere il cioccolato su un fuoco molto dolce,  mescolando sempre perchè tende ad attaccarsi al tegame. Quando il tutto è sciolto e ben amalgamato, spegnere il fuoco e togliere la bacca.
In una ciotola mettere le uova e i tuorli e sbattere il tutto senza montare, io uso un cucchiaio/frusta, ma in modo che siano ben amalgamate, dopodichè versare il latte al cioccolato bianco.
Mescolare e versare il composto nello stampo caramellato filtrandolo attraverso un colino a maglie fitte.
Cuocere a bagnomaria  statico a 160° per circa un'ora, dipende dal forno, comunque controllare che non bruci la superficie, in questo caso coprire con un pezzetto di stagnola bucherellato per fare uscire il vapore.
E' cotto quando al tatto sarà sì molliccio, ma consistente.
Lasciarlo raffreddare nel suo bagno e quando è completamente freddo trasferire in frigorifero.
Sformare e servire.

per fare questo dolce, bisogna tener conto di queste proporzioni:
ogni 400 gr di latte ci vanno 200 gr di cioccolato bianco, 2 uova più due tuorli e 40 gr di zucchero.   Io hin questo caso ho usato dose doppia.


E' un dolce di sicura riuscita,  basta ricordarsi di mantenere sempre le proporzioni che ho indicato.


15 commenti:

  1. tutto quello che proponi è di sicura riuscita....Questo è un attentato alla mia sgangherata dieta , tentatrice!

    RispondiElimina
  2. Io adoro qualsiasi dolce :-)la tua creme caramel è davvero invitante,complimenti :-)

    RispondiElimina
  3. interessante questa versione, da provare...ma davvero vi siete fatti fuori una teglia cosi?...da ricovero glicemico!

    RispondiElimina
  4. ankio adoro la creme caramel, mi segno la ricetta e provo a farla!!! baci baci

    RispondiElimina
  5. Senza parole..splendida!!! Ha un aspetto davvero squisito..e poi come sai, io ho un debole per i dolci!!
    Un bacio grande grande..

    RispondiElimina
  6. bellissimo, lo amo tanto anche io! che belle storie da raccontare hai, leggo sempre volentieri il tuo blog! ciao, Giulia

    RispondiElimina
  7. Splendida, non ho mai assaggiato questa versione e credo che la proverò presto... Sperando di non finirla tutta, anche io sono capacissima di farlo ^_^

    RispondiElimina
  8. fantastica la devo provare! anch'io devo stare molto attenta con la crème caramel, ti faccio sicuramente concorrenza. Ti ho appena scoperta, ma adesso mi vado a vedere i tuoi post precedenti, a presto.

    RispondiElimina
  9. Sai che non ho mai provato la creme caramel con il cioccolato bianco? Devo assolutamente rimediare!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. I adoro questo genere di dolci! Questa al cioccolato bianco non mi sembra di averla ancora fatta. Ma penso che qs weekend finirà sulla mia tavola!
    Sei sempre una garanzia!
    Ciao

    RispondiElimina
  11. Dopo il bunet all'amaretto ti seguirò anche in questa variazione...il modo migliore per concludere un pasto particolarmente curato è un dolce al cucchiaio,secondo me.Ricordo il successo che avevo avuto con i tuoi bicchierini di fragole e crema leggera al cioccolato bianco.Ancora grazie!

    RispondiElimina
  12. fantastico questo dolce, fresco per questi ultimi giorni d'estate e super goloso! gnam gnam!

    RispondiElimina
  13. qusta la conosco bene!!!!! la prima volta che l'hai proposta, eravamo a casa dai Pozzi e, per quanto mi riguarda, fu amore al primo morso.
    Da allora, l'ho fatta parecchie volte, qualche volta anche con una parte di panna (avevo questa versione, data da te su coqui) e a volte anche con tutta panna.....risulta più "burrosa" ma ugualmente bbbona!!!!!!!!

    grazie giuli :*

    RispondiElimina
  14. Giuliana, ho fatto il dolce, ma mi e' affiorato molto burro , un po' l'ho tolto con un cucchiaino, ma quando l'ho ribaltato il burro si e' mescolato con il caramello che' e' risultato unto. Ho usato cioccolato bianco Ivoire della Valrhona
    Cosa puo' essere successo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franca, ogni tanto succede anche a me. Stranamente, se usi un cioccolato più commerciale, questo problema è molto minore. A volte invece sale in superficie, e quando lo capovolgi hai una parte leggermente più dura sul fondo, è normale, ma unto no, direi di no. Mi spiace che non ti sia venuto come ti aspettavi. Un abbraccio

      Elimina