giovedì 3 aprile 2014

Fine stagione



eh sì, ormai  la stagione delle arance, almeno per me,  è finita. Quelle che trovi in giro ormai non hanno più quella freschezza e il loro pieno sapore. 
Quest'anno, grazie  ad Arance da gustare ho potuto  finalmente trovare arance davvero ottime, succose e dolci come non mi capitava da un po'.
Mi sono anche  fatta una bella scorta di scorza grattugiata, l'ho congelata per quando mi verrà voglia di qualche dolce all'arancia anche in pieno agosto.
Ne ho usate parecchie per fare ricette salate, come avrete già visto, e molte per i dolci.
L'ultimo, che chiuderà la serie dei dolci all'arancia, è uno dei miei classici, la prima bavarese che ho fatto in vita mia, secoli fa. Un dolce a cui sono molto legata, e che mi ha sempre regalato soddisfazioni.




Bavarese all'arancia

per la bavarese:

2 arance non trattate
200 gr zucchero
4 tuorli
3 dl. latte
1/2 l. panna liquida fresca
10/12  gr gelatina in fogli
3 cucchiai di Grand Marnier, o Cointreau, o Aurum
o altro liquore all'arancia


per guarnire:

una  o più  arance pelate a vivo
(dipende dallo stampo prescelto)
pochi pistacchi
poca scorza di arancia candita 



Grattugiare la scorza delle due arance non trattate, ben lavate e asciugate, avendo cura di non arrivare alla parte bianca, l'albedo.
Scaldare il latte, aggiungere la scorza grattugiata, spegnere e lasciare in infusione per almeno mezz'ora.
Poi aggiungere il succo filtrato di una arancia e mezza.
Ammollare la gelatina in acqua fredda.
Montare i tuorli con lo zucchero finchè sono gonfi e spumosi, versarvi sopra il latte a filo e rimettere su fuoco dolce cuocendo la crema finchè velerà il cucchiaio
A questo punto aggiungere la gelatina ben strizzata, il liquore scelto, e sempre a fuoco bassissimo, mescolare finchè tutto è perfettamente amalgamato e sciolto.
Filtrare la crema attraverso un colino a maglie fitte e lasciar raffreddare completamenet  il tutto, mescolando ogni tanto affinché non inizi ad addensarsi.
Montare la panna. Qui dipende da che consistenza desiderate per la bavarese, se la volete più moussosa, bisogna che la panna sia montata a neve. Se invece la volete classica, la panna sarà semimontata.
Nel primo caso ci vorrà più pazienza e tempo per incorporarla alla crema di arancia, nel secondo caso sarà un po' più facile.
Io stavolta ho semimontato  la panna, per fare più presto. Ma di solito, con questo dolce, mi piace più sostenuta.
Una volta preparata la panna secondo le nostre preferenze, incorporarla delicatamente alla crema d'arancia pefettamente fredda, in modo che alla fine sia completamente liscia e omogenea.
Foderare di pellicola uno stampo a piacere. Io ne ho scelto uno da zuccotto, perchè avevo in mente di  realizzare una cupola da coprire poi con le arance a rondelle.
Versarvi il composto, sigillare con la pellicola e tenere in frigorifero fino al momento di servire.
Nel frattempo sbollentare i pistacchi  e lasciarli a bagno qualche minuto, dopodichè sgusciarli eliminando la pellicina scura. Lasciarli asciugare qualche minuto e poi tritarli a coltello.
Una volta pronta la bavarese, sformarla direttamente nel piatto da portata.
Pelare a vivo le arance che serviranno a decoare e con un coltellino affilato tagliarle a rondelle abbastanza sottili.
Coprire la cupola di bavarese con le fette di arancia, per coprire il centro bianco delle fette, un poco antiestetico da vedere, meglio metterci un pezzetto di candito all'arancia, o un pistacchio intero, sbucciato.
Colorare la base  del piatto spargendo i pistacchi tritati tutto intorno.





Una fine stagione davvero golosa!




4 commenti:

  1. Slurp!
    Che trionfo di colori!

    RispondiElimina
  2. le arance sono il mio frutto preferito, le vorrei buone tutto l'anno ! Che splendida presentazione Giuli, complimenti ! Buon we cara, un abbraccio grande

    RispondiElimina
  3. io delle arance e agrumi in genere non ne faccio mai a meno...se si potesse li userei anche ad agosto!
    Bavarese da urlo la tua!!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina