giovedì 15 giugno 2017

Pomodori sfiziosi

Ve lo immaginate che cucina sarebbe  se non avessimo il pomodoro?  Niente amatriciana,  solo Gricia, niente ragù, solo ragù bianco,  e la pizza? Solo bianca, e poi  niente pomodori e cipolla fresca in insalata dove fare la scarpetta con mezzo chilo di pane. Non ci posso pensare....
Nativo del Sud America e America centrale, era già conosciuto e usato dagli Aztechi e in Europa ce lo portò Hernàn Cortés  nel 1540 rientrando in patria dopo aver conquistato quei territori. Non posso dire di essergli grata, vista la persona che era, ma...
In ogni caso, se volete sapere tutto sul pomodoro, leggete la pagina di oggi del Calendario del Cibo Italiano che gli dedica la giornata.

Questa è una ricetta semplice ma dai sapori mediterranei, tipicamente italiana, molto apprezzata dai miei. Può essere un contorno, ma anche un antipasto in più nelle cene con gli amici.  Stuzzicante al punto giusto, è diventata molto spesso protagonista delle calde serate estive a casa mia.


Non servono dosi precise, ma calcolate una o due acciughe, qualche oliva e qualche cappero per ogni pomodoro che volete preparare.
Come sempre, in un piatto così semplice, la qualità della materia prima è basilare.


 Pomodori sfiziosi

pomodori San Marzano (o simili, sodi, non troppo maturi)
Olive taggiasche denocciolate
acciughe sotto sale
capperi
abbondante origano,
sale, aglio, peperoncino
olio e.v.
poco aceto
poco sale grosso


 
Lavate e asciugate i pomodori, scegliete sempre quelli più carnosi,  eliminate la "testa" e apriteli a metà per il lungo senza arrivare a dividerli. Con delicatezza svuotateli un poco, poneteli in una ciotola, cospargeteli di sale grosso e lasciateli riposare un paio d'ore.
Mettete a bollire una soluzione di acqua e aceto (per 4 pomodori 2 bicchieri d'acqua e una tazza piccola di aceto). Appena prende il bollore, lavate bene dal sale i pomodori, aggiungeteli nella pentola che bolle e lasciateli un paio di minuti, non di più, devono solo scottarsi. Scolateli prelevandoli con una schiumarola e lasciateli raffreddare completamente.
Nel frattempo diliscate e dissalate le  acciughe ricavando dei filetti.

Riunite in una ciotola le olive denocciolate, i filetti di acciuga dissalati, i capperi,  un piccolo spicchio d'aglio tritato,  abbondante origano, sia fresco che secco se preferite,  e condite tutto con  un buon olio  e.v.

Riprendete i pomodori, farciteli con il condimento preparato, metteteli in una ciotola e conditeli con un altro filo d'olio e dell'altro  origano.

Preparateli con un po' di anticipo in modo che assorbano bene i sapori. 

Un piatto che mette allegria solo a guardarlo e ti soddisfa al primo boccone, e per questo ringrazio 
Antonia,  del blog Appunti di cucina di Rimmel  grande cuoca, che trasmette l'amore per la sua terra in ogni piatto che prepara e di cui  generosamente condivide le ricette.
Grazie Antonia!











3 commenti:

  1. Che bella ricettina! prendo appuntP

    RispondiElimina
  2. Giuliana, ma sono troppo sfiziosi! Profumati e semplici, starebbero benissimo in un bell'aperitivo! Hai proprio ragione, senza pomodori in cucina saremmo rovinati! Io poi che ne vado matta come farei??? :-) buona serata.

    RispondiElimina
  3. Semplici ma gustosi. Li preparo di sicuro!

    RispondiElimina