mercoledì 18 giugno 2014

con le seppie

davanti al banco del pesce passo sempre un bel po' di minuti ad  osservare, e  a volte mi passano persone davanti perchè io ancora non so decidermi a scegliere, ma non me ne accorgo quasi, tanto sono assorta...i commessi ormai mi conoscono, a volte mi sollecitano con un cenno,  ma soprattutto  assecondano tutte le mie richieste...mi trattano molto bene direi, a volte anche sconsigliando le mie scelte,  se sanno che quello che che scelgo non è proprio di giornata...
Guardando tutto il pesce esposto mi balenano idee su come fare questo o come fare quello,  penso ai vari abbinamenti, cerco di immaginarne i sapori soppesando tutte le variabili,   poi va a finire che  l'input decisivo mi arriva di colpo...
avevo in frigorifero  delle verdure  per così dire "spaiate", che da sole non sarebbero bastate a fare un contorno sufficiente per tre persone, e volevo utilizzarle abbinandole al pesce.
Ho scelto le seppie, alla fine, per farne una insalatina tiepida, molto gradevole con le temperature estive...


Insalatina tiepida di seppie in ratatouille di verdure al basilico

per 2 o 3 persone

1 kg seppie di pezzatura piccola/media


per la ratatouille:

1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 zucchine scure
1 melanzana lunga
una decina di asparagi
1 ciuffo di basilico
2 grossi spicchi d'aglio
2 cucchiai aceto bianco
sale, pepe
olio e.v. oliva


per la cottura delle seppie:

1 carota
1 costa di sedano
1 porro
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
1 foglia di alloro
2 spicchi di limone
qualche rametto di prezzemolo
1 pezzetto piccolissimo  di anice stellato
qualche grano di pepe nero
1 bicchiere di vino bianco





per prima cosa preparate il brodo di cottura delle seppie.
Mettete dell'acqua in una larga casseruola, aggiungete tutte le verdure mondate e lavate,
l'alloro, l'aglio sbucciato, il prezzemolo lavato e scolato, un pezzetto di anice stellato, il pepe,  il limone e il vino bianco, portate tutto a ebollizione e lasciate cuocere per un quarto d'ora circa, dopodichè filtrate il brodo ottenuto, lasciatelo riposare mentre preparate il resto.

Pulite le seppie,  dividete la sacca dai tentacoli, liberatele da filamenti o altro e tagliatele, da crude, a listarelle pressocchè uguali. Lasciate interi  i ciuffetti di tentacoli.

Pulite nel frattempo anche  i peperoni eliminando  semi e filamenti interni,  la melanzana, le zucchine e gli asparagi.
Tenendole separate fra loro tagliate ogni verdura a tocchetti regolari. Tagliate le zucchine e le melanzane scartando la maggior parte della parte bianca  interna,  che potrete utilizzare  in qualche minestra o altro.
Tagliate anche gli asparagi a tocchetti lasciando intere le punte.
In quattro padelle diverse, mettete un goccio d'olio, dividete a metà i due spicchi d'aglio e aggiungete una metà  in ognuna. Scaldate l'olio a fuoco vivo, quindi unite le verdure, ognuna nella sua pentola.
Lasciate cuocere inizialmente a fuoco vivo, poi abbassate, regolate di sale e lasciate ammorbidire tutte le verdure, dovranno essere cotte ma ancora un poco croccanti. Passaggio da tenere sotto controllo perchè ogni verdura cuoce in tempi diversi, i più lunghi a cuocere in questo modo saranno gli asparagi e i peperoni.
Man mano che le verdure saranno pronte, trasferitele in una padella più grande, che possa poi contenerle tutte insieme.
Una volta terminate tutte le cotture differenziate,  che la verdura si è ammorbidita senza essere del tutto cotta ed è tutta insieme nella padella più grande,  rimettete tutto sul  fuoco e lasciate stufare tutto insieme per qualche minuto, profumate con il  basilico,  sfumate con l'aceto, regolate di sale e di pepe e coprite il tegame. Lasciate cuocere ancora qualche minuto, il tempo che l'aceto evapori e il fondo si restringa,  poi spegnete e tenete in caldo.

Ora tocca alle seppie. Rimettete sul fuoco il brodo aromatico preparato in precedenza e filtrato.
Non appena arriva a ebollizione versate le seppie, regolare di sale, senza esagerare e lasciate cuocere allegramente. Tenete controllata la cottura, assaggiando di tanto in tanto, finchè vi sembrano morbide a sufficienza.

Mentre cuociono, tritate  insieme basilico,  prezzemolo e un pezzettino  di aglio, ricavatene un trito abbastanza fine.
Scolate le seppie, conditele con un giro d'olio e.v. e il trito aromatico, pepe bianco e sale, se serve,  mescolate bene poi sul piatto di servizio fate un piccolo fondo con la ratatouille di verdure, appoggiatevi sopra l'insalatina di seppie e decorate con una foglia di basilico.


buono, fresco e saporito. Perfetto sia come antipasto in una cena estiva, che come secondo...






2 commenti:

  1. Lovely salad. Blessings, Catherine

    RispondiElimina
  2. Piatto estremamente elegante ed invitante. Ottimo per i miei gusti l'abbinamento pesce e verdure. Mi ha incuriosito molto l'utilizzo dell'anice stellato nel brodo di cottura delle seppie, sarò sincera non mi era mai capitato di trovarlo in letture e ricette sul pesce. Mi sa che mi sono persa qualcosa, ora non mi resta che provarlo.
    Un bacio Cara Giuly e a presto. Anna

    RispondiElimina