giovedì 1 marzo 2012

a proposito di semifreddi

ne voglio condividere uno che amo particolarmente, non velocissimo da fare, ma il risultato vale la pena di perderci un poco di tempo.
Sta per arrivare la bella stagione e i semifreddi sono un fine pasto piacevolissimo, almeno per me, ma io forse non faccio testo, adoro tutti i dolci al cucchiaio...

eccolo qui:


SEMIFREDDO DI ZABAIONE E CAFFE'
salsa al Rhum e noci



10 tuorli
5 albumi
200 gr zucchero
200 gr Marsala secco

1 cucchiaio scarso caffè solubile
una tazza da caffè di caffè ristretto

750 gr panna liquida fresca
100 gr noci sgusciate


per la salsa:
300 cc di panna liquida fresca
2 cucchiaini maizena
poco latte
75 ml Rhum scuro, preferibilmente Agricole
60 gr zucchero

poche noci tritate per guarnire





Preparare lo zabaione, io faccio così:
metto tutti gli ingredienti in un pentolino che poi metto in un bagnomaria già caldo, tenendo il fuoco  al minimo, con le fruste elettriche monto continuamente finchè è bello denso,  in quel momento tolgo dal bagnomaria e continuo a montare con le fruste al massimo finché è completamente freddo. Per accelerare, immergo il pentolino in acqua  e ghiaccio, e continuo a montare fino ad avere una crema perfettamente gonfia e fredda.

Una volta pronto e ben freddo lo zabaione, montare la panna a neve ferma, così pure gli albumi.

Versare 2/3 di panna nello zabaione, idem per gli albumi. Tenere da parte, in frigo, il resto.

mescolare bene il tutto, con pazienza, in modo da avere alla fine una crema perfettamente liscia e omogenea.

Foderare uno stampo rettangolare abbastanza capiente  con parecchia pellicola, facendo sbordare abbondantemente. Sarà poi più facile sformare.

Versare i 2/3 della crema di zabaione nello stampo e mettere in freezer a iniziare il consolidamento.
Nel frattempo, prepare un caffè molto ristretto in cui sciogliere accuratamente il cucchiaio scarso di caffè solubile.
Deve essere completamente e perfettamente sciolto.
Mescolare  delicatamente il caffè così ottenuto alla restante crema, in modo che sia perfettamente assorbito e omogeneo.
Riprendere lo stampo dal freezer, controllare che il primo strato di crema sia appena appena più solido di quando è stata messo a gelare e,  con una spatola, spostare la superficie della crema in modo da creare un leggero incavo, aggiungere quindi la crema al caffè regolando la superficie il più possibile.
Rimettere in freezer.
A questo punto tritare grossolanamente le noci.
Versare il resto degli albumi a neve nella restante panna montata e mescolare bene il tutto. Una volta omogeneo, aggiungere le noci tritate al composto, lasciandone qualcuna per la decorazione.
Riprendere ancora una volta lo stampo dal freezer, ripetere l'operazione di spatolamento ricavando un lieve incavo nella crema al caffè e aggiungere la panna montata alle noci, coprire bene il tutto, lisciare al meglio la superficie e sigillare bene il tutto con la pellicola.
Rimettere in freezer definitivamente.

Preparare la salsa:
In un pentolino mettere la panna liquida con lo zucchero, e portare a leggera ebollzione. Nel frattempo sciogliere i due cucchiaini di maizena in un goccio di latte freddo.
Una volta che la panna è calda, aggiungere la maizena sciolta e, sempre mescolando, cuocere per un paio di minuti, dopodichè aggiungere anche il rhum e cuocere altri due minuti sempre mescolando.
Filtrare la crema e lasciar raffreddare.


Togliete lo stampo dal freezer un po' di tempo prima in modo che il semifreddo  abbia il tempo di  ammorbidirsi  il tanto che basta ad essere sformato e tagliato senza tanta fatica. Non fate il mio errore, come si vede dalla foto.  La fretta in questi casi  non va  mai bene...


Al momento di servire, velare il piattino con la crema, tagliare una fetta di semifreddo, e guarnire con le noci tritate....

sono sicura che vi piacerà..



12 commenti:

  1. è strepitosoooo! da mangiarne tanto da ubriacarsi! ^_^

    RispondiElimina
  2. Io li preferisco al gelato, sarà perchè son più cremosi. Il tuo mi piace moltissimo, ciao.

    RispondiElimina
  3. Buono! questo semifreddo lo segno. L'unica cosa sono gli albumi crudi, che non riesco più a usarli nei dolci. Se facessi una meringa italiana? Dovrei ricalcolare lo zucchero... troppo complicato! Adesso me la studio!
    Ciao

    RispondiElimina
  4. E si che mi piacerà!!! Grazie Giuly, prendo appunti....

    RispondiElimina
  5. Questo deve essere uno sbelio totale!!

    RispondiElimina
  6. Favoloso e molto, molto invitante, complimenti!

    Ma per queste quantità, che stampo hai usato?

    Grazie
    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno stampo da plumcake di quelli grandi....

      Elimina
  7. neanche io faccio testo: adoro TUTTI i dolci!
    Questo compreso, ovviamente!;-)
    Cinzia

    RispondiElimina
  8. La regina dei Dolci al cucchiaio sei tu! bravissima e grazie per la condivisione

    RispondiElimina
  9. Ciao Giuliana,sono Roberta...ti ho scoperto tramite il blog di Chiara " Lavoglia matta" http://chiara- lavogliamatta.blogspot.com e grazie alla sua iniziativa !
    Complimenti per il tuo blog e per le belle foto che fai...da oggi hai una nuova sostenitrice ! Questo dolce mi fà una gola...slurposossimo !!! A presto Roby ! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Roberta! Grazie per essere passata e per aver deciso di sostenermi.
      Ora vengo a trovarti...

      Elimina
  10. sono molto felice per il commento precedente...Passami una fetta di questo goloso semifreddo che festeggio il successo delle mia rubrica ! Buon fine settimana cara Giuli, un bacione !

    RispondiElimina