domenica 16 marzo 2014

cambiando idea

non so se capita anche a voi, ma ogni volta che vado a fare la spesa con una idea precisa di quello che voglio cucinare, regolarmente cambio tutto. Mi succede sempre davanti al banco del pesce. Ero partita con la voglia di un bel pesce al forno, curiosa di vedere cosa c'era sul banco,  e sono tornata a casa con tutt'altro. Ho visto delle belle vongole veraci, e lì è partita l'idea...già, ma cosa metterci insieme?
Un giro fra i banchi della frutta e della verdura,  la lampadina si accende e mi fa andare dal pastaio, dove so di trovare delle ottime orecchiette fresche..



Orecchiette  con cima di rapa, vongole e capesante



per 2/3 persone

1 kg  scarso vongole veraci
7 o 8 capesante
orecchiette fresche
800 gr cime di rapa
la scorza di una arancia
poco peperoncino
2 o 3 spicchi d'aglio
olio di ottima qualità
sale, pepe




lasciar spurgare le vongole in acqua salata, cambiandola spesso, finchè non buttano più sabbia.
Mondare e lavare le cime di rapa.
Pulire le capesante eliminando il corallo, e lavarle bene per eliminare ogni traccia di eventuale sabbia.
In una larga padella mettere un goccio d'olio, con due spicchi d'aglio, lasciar scaldare, quindi versarvi le vongole e coprire tutto con un coperchio. Lasciar aprire le vongole, regolare di sale e pepe, spegnere e tenere in caldo.
Affettare le capesante in modo da avere dei piccoli dischetti.
Mettere a bollire l'acqua.
Riprendere le vongole e sgusciarle tenendone da parte qualcuna col guscio per decorare il piatto.
Salare l'acqua, aggiungere le cime di rapa sgrondate e cuocere qualche minuto, quindi aggiungere le orecchiette.
Filtrare scrupolosamente l'acqua di governo delle vongole  che si sarà formata e rimetterla nella padella insieme ad un altro goccio s'olio e a un altro spicchio d'aglio, unire i dischetti di capesante e cuocerli a fuoco moderato nell'acqua delle vongole. Salare e pepare.
A questo punto rimettere anche le vongole nella padella e tenere in caldo.
Ormai le orecchiette saranno cotte, quindi scolarle e metterle nella padella con le vongole e le capesante, a fuoco vivace mescolare il tutto perchè si insaporisca, aggiungere ancora un goccio d'olio e un po' di peperoncino, se piace. Profumare con della scorza di arancia grattugiata e servire..

Mi è piaciuto molto, e l'arancia esalta il sapore delle cime di rapa, regalando eleganza al piatto, molto saporito.

8 commenti:

  1. Sembrano buonissime!!!!!!!!!!! Mi farebbe molto piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  2. cara Giuli, con te si parte da un'idea e si arriva al sogno !Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  3. Che bello Giuliana! Dovrò provarlo l'accostamento cime di rapa e scorza d'arancio.
    Se le tue soste davanti al banco del pesce si traducono in queste prelibatezze dovrò provarci anch'io nella speranza di avvicinarmi anche solo un pochino ai tuoi risultati.
    Un abbraccio, un bacio e buona domenica. a.g.

    RispondiElimina
  4. Che piatto invitantissimo Giuli!! Lo proverei subito!!

    RispondiElimina
  5. Che !buono! Interessante l'abbinamento con l'arancia! Un abbraccio e complimenti
    Paola

    RispondiElimina
  6. non c'è niente di meglio che farsi ispirare in negozio e dobbiamo dire molto riuscita

    RispondiElimina
  7. che belle e anche buonissime! Io faccio spesso orecchiette cime di rapa e vongole, la prossima volta ti copio l'idea del profumo d'arancia

    RispondiElimina