sabato 8 febbraio 2014

ancora un dolce

e ancora qualcosa all'arancia.
D'altra parte devo approfittare delle buonissime arance che mi arrivano dalla Sicilia, no?
Ecco una crostata davvero ottima, perfetta  per valorizzarle al meglio.
Una crostata che avevo  visto capitando per caso a casa di Jo. Vista e salvata in attesa di avere arance decenti. Così, non appena arrivato fresco fresco il secondo carico, non ho perso tempo e l'ho preparata, con le mie varianti.



Crostata frangipane all'arancia


per la frolla:

300 gr farina
200 gr burro
100 gr zucchero a velo
3 tuorli
1 cucchiaino essenza di vaniglia
oppure scorza di limone grattugiata
un pizzico di sale


Preparare la frolla al solito modo.
Mettere nell'impastatore prima il burro con lo zucchero, quindi aggiungere le uova e alla fine la farina insieme alla essenza di vaniglia e al pizzico di sale.
Impastare a bassa velocità finchè l'impasto si raccoglie a palla. Togliere dall'impastatore, maneggiare velocemente la frolla dandole già una forma rotonda, appiattirla,  avvolgerla nella pellicola  e metterla a riposare in frigorifero per una mezz'ora.


per la crema  frangipane all'arancia:


85 g di burro

85 g di zucchero a velo

la scorza di due arance non trattate, grattugiata
100 g di uova
85 g di farina di mandorle

30 g di farina bianca

30 g di succo di arancia



Prima di spremere le arance, grattugiarne la scorza.
Con le fruste elettriche lavorare il burro ammorbidito insieme allo zucchero a velo, quindi unire la scorza d'arancia, poi incorporare le uova una alla volta,  la farina di mandorle e la farina bianca e il succo.

Mescolare bene fino a quando il composto sarà omogeneo, e se fosse troppo duro, ammorbidire leggermente con un poco di succo d'arancia.
Tenere da parte.

per la crema pasticcera all'arancia:

la scorza di una arancia non trattata, grattugiata
1 pezzetto di scorza d'arancia intero

250 gr latte
3 tuorli
120 gr zucchero
25 gr farina
mezzo bicchierino di liquore all'arancia
(Aurum, Cointreau, Grand Marnier)


Scaldare il latte con la scorza grattugiata. Spegnere e lasciare in infusione qualche  minuto.
Nel frattempo montare i tuorli con lo zucchero finchè sonio bianchi e spumosi, aggiungere la farina setacciata e amalgamare bene il tutto.
Versare il latte nel composto di uova, facendolo scendere attraverso un colino per eliminare la scorza d'arancia grattugiata, ma non il pezzetto intero, che andrà cotto insieme alla crema.
Rimettere sul fuoco e cuocere la crema  a fuoco dolce finchè è cotta e densa. Eliminare il pezzetto di scorza, profumare col liquore e  coprire con la pellicola a contatto e tenere da parte lasciandola intiepidire.


La crostata:

Stendere la frolla. Imburrare e infarinare uno stampo (cm 22/24 circa).
Foderare lo stampo con la frolla, ritagliare i bordi e bucherellarne il fondo  con i rebbi della forchetta.
Versare la crema pasticcera sul fondo e livellare bene. Sopra la crema pasticcere mettere la crema frangipane e livellare nuovamente tutto.
Cuocere in forno statico a 160/170° finchè è ben dorata. Ci vorranno 30/35 minuti, dipende dal forno. Io a metà cottura ho passato il forno da statico a ventilato e a 180°.
Sfornare e lasciar raffreddare.
Per servire, spolverare di zucchero a velo e decorare con fettine di arancia pelate a vivo.







Semplicemente buonissima!





18 commenti:

  1. Foto meravigliosa che lascia intravedere una cottura impeccabile ed una presentazione elegante. Semplicemente "STRAORDINARIA"!
    Come solo tu puoi essere ...... cara Giuliana.
    Ti auguro un buon fine settimana e ti invio un grande abbraccio, anna giordani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Anna, per la tua presenza sempre assidua, e per la stima: Preziosa per me.

      Un abbraccio

      Elimina
  2. Giustamente con le arance buone si fanno ottime torte, te la copio! a presto

    RispondiElimina
  3. Che cosa deve essere questa torta!!!

    Un abbraccio, Savita

    RispondiElimina
  4. Una torta molto elegante!! Complimenti Giuliana!
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  5. Gran bella ricetta!Bella la decorazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Eli, detto da te vale doppio! La ricetta non è mia ma di Jo! Ottima davvero

      Elimina
  6. Sono onorata che tu abbia interpretato al meglio quella torta e che ti sia piaciuta. Grazie Giuliana ... un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie a te di averla condivisa è strepitosamente buona! Grazie di cuore.

      Elimina
  7. giuliana ogni volta le tue foto mi rapiscono e poi quando leggo la ricetta che le accompagna ho un dispiacere: non poter godere della tua preparazione! Sai perché? Perché l'amore che traspare è unico e sono certa che anche il gusto lo sia.
    Sei veramente magnifica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clara, sei un tesoro! Grazie di cuore..

      Elimina
  8. Che bellezza !
    Complimenti !
    Pusapoze (Madeleine) di Flickr.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Madeleine! Che piacere averti qui!!

      Elimina
  9. ...mi hai stuzzicato, come al solito, proverò con le mie varianti...

    RispondiElimina