giovedì 17 ottobre 2013

ricordo d'estate

avevo ancora qualche pesca in frigorifero,  le avevo comprate per accontentare mio marito,  anche un po'  illudendomi di essere ancora in estate poi di colpo, grazie anche al freddo arrivato improvvisamente,  mi sono rassegnata al fatto che la bella stagione è finita da un bel pezzo. Pesche gialle profumatissime, ancora ottime nonostante il loro periodo sia finito....
Come succede spesso a casa mia  cambia la stagione e cambiano i desideri, ti guardi intorno e vedi comparire la frutta autunnale sui banchi del super o del fruttivendolo e ti prende la voglia irrefrenabile dell'uva bianca, dell'uva fragola, delle pere succose e dolci....e  allora le pesche rimangono dimenticate in fondo al cassetto della frutta.
Finchè decidi che anche per quest'anno  è purtroppo arrivato il momento di accomiatarsi definitivamente dai sapori e i colori  dell'estate.
Adoro i dolci al cucchiaio, e allora  cosa c'è di meglio di una bavarese alle pesche?  Ma non una bavarese qualunque eh? No, no...


Bavarese di pesche al Moscato e  crumble alla fava Tonka

per 4 persone


Per il fondo:

150 gr  wafer al cioccolato
50 gr   amaretti morbidi, io ho usato quelli di Mombaruzzo
70 gr burro
1 cucchiaino abbondante   di cacao amaro



per la bavarese:

2 grosse pesche gialle
300 ml  Moscato spumante dolce
90 gr zucchero
2 tuorli
8 gr gelatina in fogli
200 ml panna liquida fresca



per il crumble:

50 gr farina di mandorle
50 gr burro
1 cucchiaio zucchero di canna
1 fava Tonka


per decorare:

2 pesche noci
qualche pezzetto di cioccolato



Stavolta ho preferito fare  dei piccoli dessert al piatto. ma se si desidera, si può fare una bavarese più grande, basta utilizzare uno stampo da 20/22, preferibilmente apribile, col fondo rivestito di carta forno bagnata e strizzata,

Preparare il fondo. Nel bicchiere del mixer tritare grossolanamente i wafer con gli amaretti, il cacao e il burro fuso. Devono rimanere un poco croccanti.

Posare dei cerchi di acciaio direttamente sui piattini di servizio. Versare sul fondo di ogni cerchio un po' del composto di wafer e amaretti, pressare bene per fare uno strato abbastanza omogeneo e mettere a raffreddare.

Nel frattempo sbucciare le pesche, denocciolarle e tagliarle a pezzettoni abbastanza regolari fra loro.
Mettere tutto  in una casseruola e aggiungere il Moscato. Portare a ebollizione  e far cuocere per circa 10 minuti, anche meno,  fino a quando le pesche saranno morbide.
Scolarle dal  vino, frullarle a crema e tenere da parte.  Dal vino rimasto dalla cottura delle pesche prelevarne 150 ml e tenerlo in caldo.
Idratare i fogli di gelatina in acqua fredda.
Montare i tuorli con lo zucchero e quando sono gonfi e spumosi, unire a filo il Moscato.
Rimettere di nuovo il tutto su fuoco dolce e cuocere la crema finchè si addenserà e  velerà il cucchiaio.
Unire a questo punto la gelatina ammollata e strizzata  e lasciarla sciogliere bene dentro la crema, aggiungere la crema di pesche e mescolare affinchè tutto sia ben amalgamato e omogeneo.
Mettere a raffreddare in acqua e ghiaccio, mescolando spesso perchè rimanga fluida.
Una volta fredda la crema, con le fruste elettriche procedere a  semimontare la panna. Non deve essere montata a neve, basta fermarsi quando è gonfia ma non del tutto montata.
Aggiungere la panna semimontata alla crema di pesche mescolando il tutto con pazienza in modo che la crma sia perfettamente omogenea.
Riprendere i piattini coi cerchi, ormai il fondo si sarà compattato bene. Colare la crema dentro i cerchi riempiendoli  fino al bordo.  Conservare in frigorifero.
Mentre la bavarese si solidifica, preparare il crumble.
 In una ciotola metterela farina di mandorle, lo zucchero e il burro freddissimo.
Grattugiare una fava Tonka e unirla al composto.
Con le mani sfregare il tutto in modo da avere un briciolame irregolare.
Foderare una teglia con della carta forno, spargerci sopra il briciolame ottenuto e cuocere per circa 10/12 minuti in forno a 180°, è pronto quando è dorato. Non importa se in cottura si allargherà diventando un tutt'uno, una volta cotto si ptrà sbriciolare nuovamente a piacimento.
Quando è pronto, togliere dal forno e lasciar raffreddare. Questa operazione si puà fare anche in anticipo naturalmente.

Al momento di servire, lavare e asciugare le pesche noci, tagliarle a metà, denocciolarle e poi, con l'aiuto di una mandolina, affettarle sottilmente.

Riprendere le bavaresi dal frigorifero, sfilare delicatamente il cerchio ad ognuna. Operazione non sempre facile. Io mi sono aiutata con un  piccolo panno bianco bagnato in acqua bollente e messo tutto intorno al cerchio. In questo modo si fa in un attimo,  il cerchio si stacca e si sfila benissimo, senza rovinare il dolce. E se anche succede, poco male, la decorazione coprirà eventuali magangne.
A questo punto ricoprire tutto il bordo della bavarese con le fettine sottili di pesca, avendo cura di tagliarne un pezzetto alla base in modo che siano abbastanza pari, sormontandole leggermente.
Finita la decorazione ai bordi, mettere un poco di crumble sulla superficie del dolce  e qualche piccola decorazione di cioccolato, o altro, come più vi piace.






.


a noi è piaciuta molto....ed ecco fatto, archiviata definitivamente l'estate, si volta pagina..





12 commenti:

  1. non c'è niente di "qualunque" qui da te, figuriamoci le bavaresi ! Prendo nota ma sarà difficile trovare ancora delle belle pesche...Buona giornata cara Giuli, un bacio grande...

    RispondiElimina
  2. che belle. e poi mi piacciono queste foto serali, conviviali, dove non devi preoccuparti della fine che farà il dolce.

    artemisia

    RispondiElimina
  3. brava Giuliana, è stupenda!

    RispondiElimina
  4. Mi mancavano le tue bavaresi! Meno male che sono a dieta se no te la mangiavo tutta!!Rita

    RispondiElimina
  5. Bellissimo Giuliana! Peccato non trovare più pesche buone, toccherà aspettare l'anno prossimo. Ciao

    RispondiElimina
  6. Incantevole, non ci sono parole!!!!

    RispondiElimina
  7. Questo dolce per me è inarrivabile cara Giuli, è bellissimo!

    RispondiElimina
  8. Sembra un quadro, è troppo bello!

    RispondiElimina
  9. oddio è fantastico!!! e sarebbe perfettissimo isssimo issimo per il mio contest?
    ti va di partecipare? ne sarei felice perchè non perderi questa bellissima ricetta...
    oddio che libidine adoro i dolci al cucchiaio così!
    dai passa a dare un'occhiata al regolamento e ai premi, sempre se ti va!
    ti aspetto!
    buona giornata e complimenti per la perfezione di questa Signora Bavarese!

    RispondiElimina