domenica 22 giugno 2014

Domenica

finalmente è domenica e  la lentezza prende il sopravvento.
Non che non ci siano cose da fare, anzi, ma se non ho le ragazze a pranzo,  la domenica l'orologio me lo dimentico volentieri.
Indugio un po' di più nel letto, e anche se   la luce arriva molto presto (non riesco a dormire nel buio totale)  è tanto bello  crogiolarsi in quel dormiveglia così gratificante...
L'unico invito ad alzarsi sono le campane della chiesa vicina  che battono ogni mezz'ora e il cinguettio degli uccellini  che inizia ancor prima dell'alba......ma io non  ascolto,  rimango ancora un poco fra veglia e sonno...
I gatti sono in attesa, hanno ragione, poveri...hanno fame.
Golia è già venuto un paio di volte ad esortarmi con la zampetta. Si piazza sul comodino e mi guarda in attesa, poi, ogni tanto, un tocco delicato, gentile, quasi tenero sulla guancia.  Un invito dolcissimo a dargli retta. Ad occhi chiusi allungo una mano e lo accarezzo, ma  so che se non lo ascolto diventerà insistente come solo i gatti sanno essere quando vogliono qualcosa...
Perla è invece tranquilla ai miei piedi, assonnata  come me...anche lei sente arrivare Golia, e lo guarda con quei suoi occhi di giada semichiusi, con aria di compatimento.... è vintage,  proprio  come me  e ha l'età della saggezza ormai. Sa che prima o poi mi alzerò e il cibo sarà nelle ciotole in pochi minuti...
Via, mi decido.....vado a preparare la colazione e dopo comincerò a pensare di mettermi ai fornelli.
 Ma è domenica, e non c'è domenica a casa mia senza un dolce, anche semplice, che sottolinei il giorno di festa...
Mentre le campane hanno ripreso a suonare a distesa seguendo le funzioni domenicali, io vi propongo un dolce facile e veloce che,  nonostante sia molto ricco,  trovo fresco  e piacevole anche d'estate, uno di quei dolci che amo molto  e che preparo in tante versioni diverse.
Eccolo



Cheesecake cioccolato e Baileys

per la crosta:
200 gr biscotti Digestive
40 gr zucchero a velo
30 gr cacao amaro
90 gr burro fuso


per il ripieno:
750 gr Philadelphia
250 gr zucchero
30 gr cacao amaro
3 cucchiai rasi di farina
5 uova
120 gr panna acida
120 gr liquore Baileys


per la ganache:
150 gr cioccolato fondente
100 gr panna liquida fresca
2 cucchiai  Baileys



Scaldate il forno a 180°, statico. Sul fondo mettete una  larga teglia con acqua calda.
In questo modo il dolce non si  creperà sulla superficie.
Tritate i biscotti nel tritatutto insieme al cacao, allo zucchero a velo e al burro fuso.
 Foderate il fondo di una teglia apribile da 24 cm. con carta forno bagnata e strizzata.
Versate il trito di biscotti sul fondo foderato di carta e pian piano iniziate a compattare lo strato di biscotti facendolo salire lungo i bordi, poi passate a compattare bene il fondo.
Mettete lo stampo in forno per circa 10 minuti, poi toglietelo e alzate la temperatura a 200°. Lasciate raffreddare la crosta di biscotti.
In una ciotola mescolate con la frusta elettrica il formaggio,  lo zucchero, il cacao, la farina. Dovrete ottenere una crema perfettamente liscia. A questo punto aggiungete le uova, una alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta.
A  parte frullate la panna acida insieme al liquore, quindi  unite tutto al composto di formaggio.
Di nuovo mescolate per amalgamare  e versate la crema ottenuta nella crosta cotta e ormai fredda, fino ad arrivare al bordo del rivestimento di biscotti, o leggermente sopra, in modo che la crema non debordi.
Rimettete in forno e cuocete per 10 minuti a 200°, dopodichè abbassate la temperatura a 140° e continuate la cottura per almeno 60 minuti, o poco più. Col mio forno ci son voluti 10 minuti in più.
Comunque il dolce è pronto quando al tatto è sodo, e appena appena tremulo nel centro, ma non più di tanto. Eventualmente, nel dubbio, lasciatelo qualche minuto in più.
Appena è cotto, toglietelo dal forno e lasciatelo riposare finchè è completamente freddo, poi sigillate bene la teglia e  mettetelo in frigorifero fino al momento di portarlo in tavola.
Ora tocca alla ganache. Spezzettate il cioccolato raccogliendolo in una ciotola, portate a bollore la panna, lasciatela sobbollire bene quindi versatela sul cioccolato, aspettate un paio di minuti e aggiungete anche il liquore poi mescolate tutto delicatamente fino a che il cioccolato sia completamente fuso e il tutto sia diventato  una crema densa e profumata. Lasciate raffreddare quindi coprite con la pellicola e mettete in frigorifero anche la ganache fino al momento dell'utilizzo.

Sformate il dolce sul piatto di servizio.
Prendete la ganache e con le fruste elettriche frullatela qualche minuto per renderla chiara e più fluida.
Con una spatola versate la ganache sulla superficie del dolce creando  uno strato non troppo spesso,  e spatolate come più vi piace,  creando onde disordinate.
Spolverate leggermente di cacao e decorate con qualche chicco di caffè o qualche nocciola  ricoperti di cioccolato, oppure con quello che vi suggerisce la fantasia.

ecco l'interno, non è goloso???


a noi è piaciuto molto e spero che piaccia anche a voi.



Buona domenica!






12 commenti:

  1. mamma mia che golosità,è difficile che non piaccia, grazie per la ricetta super,buona domenica

    RispondiElimina
  2. e lo dici pure..se ci piace!! ma è meravigliosa, solo a vederla..
    La segno subito voglio farla anche io.
    Buona domenica.
    Inco

    RispondiElimina
  3. solo tu potevi fare un dolce così pazzesco!

    RispondiElimina
  4. Giuliana, è meravigliosa la tua cheesecake. Complimenti!!
    Ho scoperto il tuo blog attraverso il blog di Chiara "La voglia Matta". Da oggi sono una tua nuova lettrice. Adoro il Friuli Venezia Giulia, ho una piccola casa a Moggio Udinese e finalmente a luglio potrò andarci per qualche giorno. Un saluto!!!

    RispondiElimina
  5. il tuo dolce è tanto bello,quanto le parole e le sensazioni che lo hanno preceduto.Brava come sempre

    RispondiElimina
  6. Ciao Giuliana,
    grazie per essermi passata a trovare. Sotto il tuo commento c'è la mia risposta.
    Un caro saluto
    Paola

    RispondiElimina
  7. Giuliana!!! Ma è irresistibile!
    Tutto quel cioccolato....per me è un dolce perfetto!

    RispondiElimina
  8. Gentile Signora Giuliana,
    a seguito della pubblicazione, sulla Rivista "Oggi Cucino" del mese di Luglio, di una sua straordinaria esecuzione culinaria, corredata da relativa ricetta, la sottoscritta dichiara di essersi commossa e Le rinnova la sua stima ed il suo affetto.
    Un bacione Cara Giuly, sei il mio mito!
    Anna

    RispondiElimina
  9. Ahhaaahh lussuria di ripieno!!
    Cinzia

    RispondiElimina
  10. non posso esimermi dal tentare di replicarla :)
    domandina: la panna acida e' indispensabile o sostituibile? non saprei dove trovarla. Grazie!

    RispondiElimina
  11. grazie a tutti!

    Anna, tu mi vuoi troppo bene! Come hai fatto a sapere che sarebbe uscita la mia ricetta?


    Eli, puoi usare la panna normale. Comunque la panna acida puoi farla anche tu, bastano un paio di cucchiaini di succo di limone in un bicchiere di panna liquida. Lasci riposare mezzoretta e la panna si sarà addensata e acidificata...

    RispondiElimina
  12. grazie Giuli, domani mi mettero' all'opera

    RispondiElimina