lunedì 23 luglio 2012

peperoni allegri

invidio tantissimo chi, come la mia amica Isolina, ha un orto che ogni giorno regala  verdura saporita e fresca.
Un tempo l'avevamo anche noi, in Friuli, dietro casa. Lo coltivavano prima mia nonna e poi mio padre.
Partiva da Milano, stava su finchè non aveva seminato, sistemato, piantato. E poi chiedeva a sua sorella che abita lì,  di bagnare. Quanto lavoro ha fatto in quel fazzoletto di terra! E quella terra lo ricambiava sempre generosamente..
Così d'estate, per le vacanze nella casa friulana,  avevamo sempre tantissima verdura.... quanto mi piaceva  andare a raccogliere i cetrioli e i pomodori e mangiarli ancora caldi di sole e con tutta la buccia..
Quante urticate con le foglie dei fagiolini, e quanti pizzichi di zanzare...mi piaceva anche osservare  le Dorifere, con la loro livrea a righe, ma quelle dovevamo eliminarle, altrimenti niente patate....
Melanzane, zucchine, fagiolini, insalatina, pomodori e cetrioli la facevano da padroni, e
i peperoni li piantava solo per me che li adoro, poche piante che producevano dei peperoni verdi che ingrossando si ingiallivano leggermente. Non so che qualità scegliesse, ma ricordo che erano sempre un poco amarognoli..
tutt'altra cosa questi invece, che ho trovato al mercato, e che ho comprato subito, incuriosita...
arancioni non li avevo mai visti. Li ho trovati dolcissimi e carnosi..




i peperoni li cucino in diversi modi, ma nella classica peperonata per me  sono il massimo, l'unico problema è che ci mangio insieme un sacco di pane, troppo....



 


1 kg peperoni misti
2 grosse cipolle bionde
2 spicchi d'aglio
abbondante basilico
pomodori freschi q.b.
olio e.v.
sale, pepe




pulire e lavare  i peperoni, ridurli a falde e poi a  pezzi non troppo piccoli. Affettare grossolanamente  anche le cipolle, sbucciare l'aglio.
Tuffare per un attimo i pomodori in acqua bollente e poi spellarli, eliminando anche i semi.
In una capiente pentola, rosolare le cipolle ma senza far prendere colore. Aggiungere i peperoni, l'aglio e il basilico, lasciare insaporire il tutto poi tritare grossolanamente anche i pomodori pelati, e aggiungerli nella pentola. Lasciar cuocere pian piano, magari aggiungendo pochissima acqua se dovessero asciugarsi troppo.
Sono pronti quando il sugo si è un po' ristretto e i peperoni sono cotti ma non spappolati, dovranno risultare ancora un po' sodi...

 è un piatto davvero semplice, ma è allegro e colorato, perfetto emblema dell'estate...








11 commenti:

  1. buoni i peperoni fatti così, peccato che quando li faccio Marco non li voglia nemmeno assaggiare!Devo riuscire prima o poi a farglieli accettare, che stress !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, pensa che mio marito comincia a mangiarli adesso, dopo 42 anni di matrimonio.....

      Elimina
  2. Buonissima la peperonata! A me piace fredda da frigo e mangiata con lo stracchino. Ciao Giuly!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me Paola, fredda sul riso in bianco!!

      Elimina
  3. Anch'io la faccio così Giuli! E la faccio morire dentro alle crescente...
    Baci!
    betti

    RispondiElimina
  4. questi peprroni così arancion i mi sono sconosciuti, ma sembrano anche piccolissimi o sbaglio?
    La peperonata è il mio addio ad ogni sogno di dieta, ne mangio in quantità industriale con altrettanto pane e quando avanza la stendo sopra fette di polenta e via una passatina in forno tanto per far legare tutti i sapori.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ciao Giuliana! Complimenti per i tuoi post sempre speciali..la tua peperonata ha un aspetto delizioso!
    Ps..adoro l'orto dietro a casa, credo sia qualcosa che ti arricchisca anche interiormente, non so perchè, ma è sempre speciale!
    Un bacio grande!! A presto..

    RispondiElimina
  6. Ciao bella Giuli <3
    Manu

    RispondiElimina