mercoledì 4 aprile 2012

Aristocrazia


ero una bella gallina, di quelle di alto rango, infatti il mio lignaggio, molto aristocratico, è Faraona.
Sono di una stirpe antica e vengo da un altro continente. Qui in Europa  mi ci hanno portato per primi i Greci , sono poi passata per l'antica Roma  e i centurioni romani  mi hanno fatto persino  a visitare la Gallia...mi sono acclimatata tanto bene, talmente bene che ho deciso di partire  anche alla conquista del Nuovo Mondo.
Ci si sta bene anche in America, ma in verità il posto che preferisco  è proprio qui, in terra lombarda...
vuoi mettere? Acqua in quantità, una grande pianura dove razzolare liberamente e soprattutto  senza dover dividere lo spazio con le galline della plebe.......l'aristocrazia servirà pur a qualcosa!

Però......c'è un però,  la mia stirpe aristocratica non mi salva, ahimé, da un destino cinico e baro,  simile a quello della  gallina plebea. La pentola.
Certo, c'è pentola e pentola...... c'è modo e modo, e c'è ricetta e ricetta....
Io non finisco di sicuro lessata in un pentolone con odore di cipolla, merito ben altro,  io.  
Se  devo finire così,  esigo di venire valorizzata al massimo, che so, con delle spezie, con dei profumi particolari che esaltino le mie carni morbide e succulente...magari con della frutta che mi accompagni verso l'ultimo viaggio....

così ora sono qui, senza più un ossicino, bella stesa su un freddo pezzo di  legno a farmi massaggiare che neanche un centro Messegué.....sono un poco in apprensione,  la tipa che mi sta appresso mi ha garantito una fine davvero degna del mio nobile lignaggio. ...ha detto che fra poco è Pasqua e vuole fare un piatto da occasioni importanti....

Mi devo fidare?
A giudicare dalla foto, mi sembro abbastanza riuscita bene.. 
Così, ora son qui,  tutta affettata, appoggiata mollemente  in questa piscina di salsa speziata, e le mele hanno un profumo di burro che mi fa venire fame... 

..fate piano, per favore...


Faraona al curry in salsa di mele

Ingredienti:
1 faraona

3 mele golden

1 cipolla un po' grossa

curry

200 gr panna fresca liquida

mezzo bicchiere di Cognac

burro, olio, sale e pepe

Disossare la faraona oppure andare dal macellaio, fargli flap flap con le ciglia, spalancare gli occhioni e farsela disossare.

Pulire e fiammeggiare per togliere eventuali piume residue, lavarla e asciugarla bene.

Allargare la faraona disossata su un tagliere e cospargerne l'interno con il  sale e il pepe, massaggiare bene in modo che sia ben distribuito  e spolverizzare  il tutto con  abbondante curry.

Arrotolarla avendo cura di richiuderne bene le estremità e legarla con dello spago da cucina.

In un tegame che poi possa andare in forno,  scaldare l'olio e rosolare il rotolo  in modo da fargli prendere colore, aggiungere una cipolla sbucciata e  tagliata in quattro grossi pezzi. 
Nel frattempo scaldare il forno a 200°.
Quando il forno è in temperatura, infornare la faraona  e cuocere per circa 35/40 minuti,  girando ogni tanto il rotolo, quindi  togliere  dal forno e rimettere sul fuoco, aggiungere una mela tagliata a fettine e lasciar rosolare il tutto insieme.  
Spolverizzare il tutto con  dell'altro curry, fiammeggiare con il cognac  e  una volta evaporato il liquore unire la panna.  Lasciar restringere l'intingolo a fuoco dolce, infine togliere la faraona e frullare il fondo ottenuto.
Mettere una noce di burro in una padella larga, quando è spumeggiante aggiungere le due  restanti mele sbucciate e  tagliate a fettine. Far insaporire senza che coloriscano troppo.

Con la salsa ottenuta velare il fondo del piatto da portata, adagiarvi la faraona tagliata a fette e contornare con le mele fritte nel burro
.










9 commenti:

  1. Giuli hai dato degna sepoltura alla faraona, dovrebbe esserti riconoscente....un bacione...

    RispondiElimina
  2. Anche questa l'ho mangiata. Da urlo.

    RispondiElimina
  3. deve essere molto delicata questa faraona; curry e mele sono un bel connubio.

    RispondiElimina
  4. Che dire cara Giuliana?
    Io non vorrei essere ripetitiva, faccio fatica a trovare nuovi aggettivi che descrivano la mia ammirazione per la tua cucina!
    Però vorrei sapessi che, ogni volta, la primissima cosa che mi verrebbe da dire è: ohhhhhhh...con gli occhi spalancati! :-D

    RispondiElimina
  5. onorata di essere la n. 100.....ti seguo con piacere le tue ricette sono davvero molto interessanti

    RispondiElimina
  6. Questa faraona ripiena e' una delizia su quel lettino morbido mi fa una fameeee! Baci

    RispondiElimina
  7. Bellissima storia e presentazione.
    Serena Pasqua Giuliana.
    Baci
    Erika

    RispondiElimina
  8. Fantastica!! Spero, un giorno, di riuscire a replicare!
    Grazie Giuliana per quest'altra meraviglia!

    RispondiElimina