mercoledì 22 febbraio 2012

Assolutamente

vi capita mai di imbattervi in rete in qualche piatto che vi  sorprende particolarmente? Che accenda i sensori del cervello e ve ne  faccia sentire subito, d'amblé, il sapore nella vostra testa? E che vi faccia partire un impulso irrefrenabile, un desiderio incontrollabile di riprodurlo subito?


A me è successo con questo:


Assoluto di cipolla e gnocchetti di ricotta

Lo chef, titolare della ricetta,  lo serve con dei piccolissimi ravioli di parmigiano, io non avevo il tempo di farli e ho optato per qualcosa di veloce ma che si sposasse bene comunque..



per due persone

8/10  grosse cipolle bionde, preferibilmente dello stesso calibro.
250 gr ricotta vaccina freschissima
3 cucchiai abbondanti parmigiano grattugiato
3 cucchiai rasi di farina
2 rossi d'uovo
sale, pepe, 
un niente di noce moscata
pochissimo olio
stimmi di zafferano per guarnire
poco brodo vegetale

Foderare di alluminio una teglia da forno che possa contenere le cipolle ben allineate.
Mettetevi le cipolle così come sono, con  tutta la buccia..magari si possono eliminare con la forbice eventuali barbe in eccesso.
Cuocetele 2 ore circa a 150°...se avete un forno a vapore lo chef consiglia una cottura a 100° per un'ora.
Non disponendo di quello,  io le ho lasciate finchè al tatto erano tutte completamente morbide.
Mentre le cipolle cuociono preparate  l'impasto per dei  piccoli gnocchi di ricotta. 
In una ciotola schiacciate bene  la ricotta con la forchetta, fino ad averla il più possibile liscia, aggiungete il parmigiano, la farina, i tuorli,  il sale, il pepe e un pizzico di noce moscata. Mescolate bene e tenete in frigorifero.
Togliete le cipolle dal forno e sbucciatele velocissimamente. E non sarà una cosa facile, perchè ustionano...
io mi sono aiutata con  una forchetta per tenerle ferme su un tagliere  e un coltello molto tagliente..
man mano che le pulite, trasferitele nel mixer o in un capiente frullatore, io le ho messe nel Bimby  e ho frullato qualche secondo finchè è rimasta una poltiglia grossolana.
A quel punto, munitevi di guanti e di uno  grande strofinaccio ben pulito e non profumato.
I guanti perchè riparano un pochino dal calore.....
Appoggiate lo strofinaccio su una ciotola, radunatene i capi e cominciate a strizzare con le mani per ricavare il liquido che le cipolle emettono.  Continuate fino a che ne esce.
Se disponete di una centrifuga sarà un gioco da ragazzi, io mi sono arrangiata così..non è agilissimo, per via del grande calore, ma con un poco di pazienza ce la si fa..
Di questo brodo assoluto ne ho ricavato abbastanza per me e mio marito, e l'ho tenuto in caldo.
A questo punto,  portate a ebollizione il brodo vegetale, formate dei piccoli gnocchetti con il composto di ricotta e tuffateli pochi alla volta nel liquido bollente, sono pronti quando tornano a galla,  prenderteli con la schiumarola e depositateli  con delicatezza nel centro del piatto, già  pronto con l'assoluto di cipolle  debitamente regolato di sale perchè le cipolle sono alla fine un po' dolci, e condito con un leggerissimo giro d'olio di sapore delicato....decorare con qualche stimmo di zafferano e servire caldissimo.

Vi avanzerà poca polpa di cipolla, niente paura. Si congela in piccole dosi e si usa per arricchire soffritti, o sughi, o cosa preferite....


Il sapore mi ha sorpreso, niente affatto aggressivo, anzi, è delicato...la cipolla si sente, ma prende quasi un profumo speziato, molto molto piacevole.
Lo zafferano non ha il tempo di rilasciare nè il suo colore, nè  tutto il suo profumo, per cui si sente appena e si fonde perfettamente con il sapore dell'assoluto.

Da rifare assolutamente. Magari nella versione originale con i raviolini di parmigiano....
è un piatto che, con pochi gnocchetti, può fungere da antipasto, oppure , se siamo più golosi, da primo....ci sta in entrambe le situazioni, inoltre trovo che sia leggerissimo, cosa che non guasta..

per la cronaca lo chef è  Niko Romito del Ristorante Reale, a Rivisondoli....

grazie chef, per aver condiviso questa bellissima idea!








13 commenti:

  1. L'aspettavo. Come si aspettano le cose che sai già che saranno piacevoli, poi, da ricordare.
    Gran piatto. E assolutamente delizioso l'abbinamento con gli gnocchetti di ricotta.
    Brava da sbelio. Ma questo lo sai già....

    RispondiElimina
  2. Anche su di me questo piatto avrebbe sortito lo stesso effetto!!
    Grazie, copio immediatamente!! ;-)

    RispondiElimina
  3. l'immagine è bellissima, ha la grazia e l'atmosfera di certe immagini giapponesi... almeno per me!
    di sicuro sarà delicato e armonioso anche il gusto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Pupa, anche a me piacciono questi piatti puliti ed essenziali....
      il gusto è davvero particolare, a me è piaciuto moltissimo...

      Elimina
  4. Mi piace molto questo "Assoluto"!Ne farrei volentieri un tuffo.

    RispondiElimina
  5. Assolutamente da fare....Un abbraccio Giuli...

    RispondiElimina
  6. Ciao, son capitata qui per caso e...complimenti! Questo piatto mi sembra buonissimo e delicato, da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore, sì è davvero delicato....

      Elimina
  7. Ha un aspetto magnifico, bellissima ricetta. Grazie allo chef e a te!

    RispondiElimina